03 4 / 2014

Agesandro, Atanodoro, Polidoro (copia?)
Laocoonte
I sec a.C. – I sec d.C., Musei Vaticani
Marmo, h cm 242
-
Sto Laocoonte era ‘n personaggio daa guera de Troia. Si te ricordi bene, che forse si semo fortunati hai visto er firm co Bred Pitte che l’ha scaricato ‘a regazza tua, li Greci ereno dieci anni che provaveno a conquistà Troia, e staveno quasi a rinuncià quanno che Ulisse che era ‘n botto svejo cià n’idea brillante, dice “Regà stateme a sentì, famo così: famo finta d’annassene, co ‘e navi e tutto, solo che se nasconnemo dietro quee isolette; e qui, davanti a ‘e porte de Troia, je lasciamo un ber cavallo de legno, ma granne, come che fosse n’offerta a ‘i dei. Solo che er cavallo ‘o famo vòto, che drento ce se nasconneno dii sordati nostra; e quanno che li Troiani, pensanno caa guera è finita, l’averanno portato drento ‘e mura, e se saranno tutti ‘mbriacati, li sordati zitti zitti escheno daa panza der cavallo, ce apreno ‘e porte, e ecchellallà che Troia è nostra”. Appena che Ulisse disse così, tutti a appaludì e a dije “a Ulì, sei popo ‘n genio”, e così fecero, costruirono er cavallo e robbe.
Solo che quanno li Troiani videro er cavallo e decisero de portallo drento, sto Laocoonte, che era pure lui un fijo de Troia, e sacerdote de Apollo, je venne come er sospetto che ce stava l’inganno, e cercò de convince l’artri a nun portallo drento sto cavallo, e je tirò pure na lancia su ‘a panza: ma li dei che proteggeveno li Greci, quanno se resero conto che sto cacacazzi stava a fà fallì er piano, je mannarono ‘n mostro marino tipo serpente che anfatti stritolò lui e pure li fiji sua; e li Troiani, subbito subbito, portarono er cavallo in città, e ‘a fine daa storia ‘a sai pure te.
E qui ‘a statua te fa vedè er grovijo de padre e fiji che cercheno de libberasse dar serpente ma nun ce sta gnente da fà. E vedi er dramma, e ‘a disperazione, e li muscoli e l’intreccio complicato, che ad esempio pure a Michelangelo je piaceva ‘n sacco.
E è vero, ‘a statua è rotta, perché è antica. E pensa che quanno fu trovata, ner 1506, era ancora più rotta, che mancava pure er braccio destro de Laocoonte. E siccome all’epoca ste statue dovevano soprattutto da decorà, e ar papa rotta nun je piaceva, ‘n artista che se chiamava Montorsoli je la restaurò, e ce mise ‘e parti che mancaveno, e fece pure sto braccio, ma nun sapenno com’era se lo ‘nventò e ‘o fece steso, verso su. Peccato che però ner 1905 un certo archeologo, Pollack, fece dii scavi vicino ar Colosseo, dove aveveno trovato ‘a statua, e trovò er braccio mancante: e peccato che era piegato, a Montò. Hai toppato, succede. E quinni, dopo, er braccio sbajato ‘o levarono e ce misero quello giusto, che ‘o vedi lì. E questo è uno dii motivi per cui oggi quanno se restaura nun se aggiungheno li pezzi che mancheno, perché se potrebbe fà na cazzata: e se pensa solo a pulì e tenè insieme li pezzi, che già è difficile.

Agesandro, Atanodoro, Polidoro (copia?)

Laocoonte

I sec a.C. – I sec d.C., Musei Vaticani

Marmo, h cm 242

-

Sto Laocoonte era ‘n personaggio daa guera de Troia. Si te ricordi bene, che forse si semo fortunati hai visto er firm co Bred Pitte che l’ha scaricato ‘a regazza tua, li Greci ereno dieci anni che provaveno a conquistà Troia, e staveno quasi a rinuncià quanno che Ulisse che era ‘n botto svejo cià n’idea brillante, dice “Regà stateme a sentì, famo così: famo finta d’annassene, co ‘e navi e tutto, solo che se nasconnemo dietro quee isolette; e qui, davanti a ‘e porte de Troia, je lasciamo un ber cavallo de legno, ma granne, come che fosse n’offerta a ‘i dei. Solo che er cavallo ‘o famo vòto, che drento ce se nasconneno dii sordati nostra; e quanno che li Troiani, pensanno caa guera è finita, l’averanno portato drento ‘e mura, e se saranno tutti ‘mbriacati, li sordati zitti zitti escheno daa panza der cavallo, ce apreno ‘e porte, e ecchellallà che Troia è nostra”. Appena che Ulisse disse così, tutti a appaludì e a dije “a Ulì, sei popo ‘n genio”, e così fecero, costruirono er cavallo e robbe.

Solo che quanno li Troiani videro er cavallo e decisero de portallo drento, sto Laocoonte, che era pure lui un fijo de Troia, e sacerdote de Apollo, je venne come er sospetto che ce stava l’inganno, e cercò de convince l’artri a nun portallo drento sto cavallo, e je tirò pure na lancia su ‘a panza: ma li dei che proteggeveno li Greci, quanno se resero conto che sto cacacazzi stava a fà fallì er piano, je mannarono ‘n mostro marino tipo serpente che anfatti stritolò lui e pure li fiji sua; e li Troiani, subbito subbito, portarono er cavallo in città, e ‘a fine daa storia ‘a sai pure te.

E qui ‘a statua te fa vedè er grovijo de padre e fiji che cercheno de libberasse dar serpente ma nun ce sta gnente da fà. E vedi er dramma, e ‘a disperazione, e li muscoli e l’intreccio complicato, che ad esempio pure a Michelangelo je piaceva ‘n sacco.

E è vero, ‘a statua è rotta, perché è antica. E pensa che quanno fu trovata, ner 1506, era ancora più rotta, che mancava pure er braccio destro de Laocoonte. E siccome all’epoca ste statue dovevano soprattutto da decorà, e ar papa rotta nun je piaceva, ‘n artista che se chiamava Montorsoli je la restaurò, e ce mise ‘e parti che mancaveno, e fece pure sto braccio, ma nun sapenno com’era se lo ‘nventò e ‘o fece steso, verso su. Peccato che però ner 1905 un certo archeologo, Pollack, fece dii scavi vicino ar Colosseo, dove aveveno trovato ‘a statua, e trovò er braccio mancante: e peccato che era piegato, a Montò. Hai toppato, succede. E quinni, dopo, er braccio sbajato ‘o levarono e ce misero quello giusto, che ‘o vedi lì. E questo è uno dii motivi per cui oggi quanno se restaura nun se aggiungheno li pezzi che mancheno, perché se potrebbe fà na cazzata: e se pensa solo a pulì e tenè insieme li pezzi, che già è difficile.

  1. apocagedon ha rebloggato questo post da lartespiegataaitruzzi
  2. lanzik278 ha rebloggato questo post da lartespiegataaitruzzi
  3. josephinewaldorf ha rebloggato questo post da o-ci-sei-o-non-ci-sei
  4. alicesilizium ha rebloggato questo post da somegirlsarebigger-thanothers
  5. savemefromsatana ha rebloggato questo post da somegirlsarebigger-thanothers
  6. damning-and-brilliant ha rebloggato questo post da somegirlsarebigger-thanothers
  7. heloisienne ha rebloggato questo post da o-ci-sei-o-non-ci-sei
  8. o-ci-sei-o-non-ci-sei ha rebloggato questo post da somegirlsarebigger-thanothers
  9. e-la-distanza-non-mi-ferma ha rebloggato questo post da somegirlsarebigger-thanothers
  10. somegirlsarebigger-thanothers ha rebloggato questo post da lartespiegataaitruzzi e ha aggiunto:
    “Timeo Danaos et dona ferentes”
  11. fearlessinger ha rebloggato questo post da lartespiegataaitruzzi
  12. giubeppeg ha rebloggato questo post da iosonodighiaccio
  13. learn-byheart ha rebloggato questo post da lartespiegataaitruzzi
  14. chiara26894 ha rebloggato questo post da groovyannie
  15. iosonodighiaccio ha rebloggato questo post da tachipirinha
  16. felicemastronza ha rebloggato questo post da lartespiegataaitruzzi
  17. giulialalage ha rebloggato questo post da lartespiegataaitruzzi